Français
 
 
Nederlands

Vendo casa Chi siamo Immobili di prestigio Nuove costruzioni Affari immobiliari Servizi e contatti 

LEGGI TUTTO SU TRAPANI E LA SUA PROVINCIA

TRAPANI

Il territorio trapanese presenta numerose caratteristiche strettamente legate l'una all'altra che costituiscono l'anima stessa di questa provincia. Ecologia, tradizioni, architettura, spiagge, gastronomia, archeologia, mistero, storia, avventura, artigianato, cultura rappresentano un'unica catena che lega tutti i centri e tutta la gente.

La notevole importanza delle saline trapanesi dovuta alla elevata concentrazione del sale nelle acque del Mediterraneo e alle favorevoli condizioni climatiche.

 

CASTELLAMMARE DEL GOLFO / SCOPELLO

Castellammare del golfo Nota localit balneare e importante centro commerciale per lesportazione di prodotti agricoli, Castellammare ospita numerose chiese, nel cui interno troviamo pregevoli affreschi e opere scultoree. Polo dattrazione turistica, il paese offre numerosi itinerari grazie alla straordinaria bellezza delle sue coste e del lussureggiante Monte Inici, tra i rilievi pi alti della Provincia. Balestrate un piccolo centro balneare situato nel Golfo di Castellammare caratterizzato da una lunga spiaggia di sabbia fine e dorata e solo per un tratto interrotta dal nuovo porto. E l'ultimo comune della provincia di Palermo, confinante con il primo della provincia di Trapani: Alcamo. Da Balestrate ci si affaccia sul mare come dal balcone di casa: suggestivo il paesaggio che si gode dal lungomare recentemente ristrutturato. Scopello un bellissimo piccolo borgo marinaro sorto attorno ad un baglio settecentesco che ancora oggi si affaccia sulla piazza centrale del paese. I bellissimi Faraglioni di Scopello si levano irti e ricoperti di vegetazione di fronte all'omonima tonnara, in una splendida insenatura bagnata dal mare.

 

ERICE 

 

Nel borgo di Erice si affacciano cortili fioriti racchiusi tra le mura, case piccole, stradine selciate di pietra a disegni e sul punto pi alto dellabitato sulle rovine del tempio, si erge il Castello di Venere adiacente agli splendidi giardini del Baglio da dove lo sguardo spazia con ampia e incantevole veduta sulle isole Egadi, le Saline di Trapani e la costa occidentale della Sicilia. Centro di grande richiamo turistico, conosciuto anche come citt della scienza, animato da botteghe di artigianato tipico, possibile ammirare le ceramiche decorate, i tappeti tessuti a mano, oltre i tradizionali dolci di mandorla.

 

SAN VITO LO CAPO / RISERVA DELLO ZINGARO

La Riserva DELLO ZINGARO offre suggestivi paesaggi costieri su un mare ancora limpido, come la caletta di Torre dellUzzo, piccole calette con improvvise spiagge, declivi, macchie di vegetazione mediterranea; un vero paradiso per botanici, per entomologi e per il turista in cerca di luoghi incantevoli.

Lo Zingaro affascina per la sua aspra bellezza, per i colori del suo mare dalle bianche calette e dai riflessi turchesi, attrae il visitatore alla scoperta della natura incontaminata, della flora e della fauna locali, dei siti archeologici preistorici, dove le tracce dell'interazione tra uomo e natura, ieri come oggi, sono pi che mai evidenti.

SAN VITO LO CAPO Localit tra le pi apprezzate di Sicilia per la bellezza della sua spiaggia dalla sabbia bianchissima lambita dal mare cristallino con incredibili trasparenze verdazzurro. Da segnalarsi il "Festival del cuscus" che si tiene ogni anno a settembre, dove numerosi cuochi siciliani, egiziani, palestinesi, marocchini, algerini e tunisini, partecipano ad una gara per la confezione di questo speciale piatto che si conclude con la degustazione pubblica dei piatti stessi

 

PANTELLERIA

Pantelleria, la pi grande delle isole satellite della Sicilia, con una superficie di 83 kmq anche la pi occidentale: solo 84 km la separano dal continente africano ed alla stessa latitudine di Tunisi. Il clima caldo comunque temperato dai quasi onnipresenti venti marini che soffiano fortissimi e che giustificano l'appellativo Qawsarah o Bent el Rion, Figlia del Vento, dato dagli Arabi. Il nome attuale invece di origini tardo-greche o bizantine e significa forse "Terra ricca di offerte".

Le coste frastagliate, bagnate da un mare cristallino, la ricchezza dei fondali, i versanti scoscesi coperti di colture a terrazze racchiuse da muretti a secco, i tipici i dammusi (si veda oltre), conferiscono una bellezza ed un carattere eccezionali a quest'isola che il colore del suolo, composto per lo pi da rocce basaltiche, ha fatto soprannominare la "perla nera del Mediterraneo".

 

ISOLE EGADI

Le isole Egadi, Favignana, Levanzo e Marettimo, si scorgono da Trapani e da tutto il litorale sud. Vi si arriva in pochi minuti dal porto di Trapani, eppure non appena giunti alle Egadi si lontani da tutto, immersi in un ambiente ancora incontaminato e di rara bellezza.

Favignana: Due sono le spiagge principali: Cala Azzurra, piccola baia sabbiosa a sud dell'abitato, e l'ampia spiaggia del Lido Burrone, sempre a sud, ma leggermente spostata a ovest. Sono raggiungibili con mezzi propri o con l'autobus che effettua il percorso ogni ora. Pi spettacolari ed affascinanti sono per le calette rocciose, in particolare la Cala Rossa e la poco distante Cala del Bue Marino. l'isola di Levanzo, a nord delle Egadi davanti al porto di Favignana, l'isola solitaria un'oasi per chi ama la quiete,  i silenzi e i vicini della porta accanto, si vive tutti insieme, isolani e forestieri, fuori, nell'unica strada che attraversa il minuscolo centro abitato, concentrato a Cala Dogana a sud  con il suo porticciolo, essa la pi piccola dell'arcipelago. Marettimo: Una montagna dalle ripide e scoscese pareti calcaree costituisce l'isola. La pi schiva delle Egadi, che apre le sue porte solo ai turisti pi curiosi, possiede un piccolo porto e nessun albergo. La possibilit di soggiornarvi offerta dalle case dei pescatori che mettono le camere a disposizione dei visitatori.

 

 

SELINUNTE / SEGESTA

La citt clima di Segesta conserva uno dei pi perfetti e meglio conservati templi di arte dorica ed un anfiteatro che si erge maestoso al centro di una ampia e suggestiva vallata che domina tutto il Golfo di Castellammare e composto da una cavea a semicerchio incassata parzialmente nella roccia, dove, nelle calde estati siciliane tornano a rivivere rappresentazioni teatrali che rievocano atmosfere di altri tempi. Ma Segesta era famosa anche per le sue terme, ancora oggi sfruttate, e di cui Dio doro Siculo narra che furono le ninfe a crearle per rendere pi confortevole il riposo di Ercole.

Le rovine di Selinunte, da sole, giustificherebbero un viaggio in Sicilia, perch si tratta di luoghi di una bellezza e di una suggestione uniche ed incomparabili.

 

MAZARA DEL VALLO - MARSALA - ALCAMO

Alcamo, il cui antico nome arabo era Manzil Alkamah, stazione dei frutti di loto, un grande centro agricolo posto tra Trapani e Palermo, nel cuore di unampia valle rigogliosa di vigneti il cui prodotto pi importante il rinomato vino ALCAMO DOC. Il territorio comprende anche la localit balneare di Alcamo Marina che si estende con la sua spiaggia di sabbia fine e dorata per alcuni chilometri, dal territorio del comune di Castellammare del Golfo fino all'antico fortilizio arabo del castello di Calatubo.

 

 

www.comune.trapani.it

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Trapani

 

GUARDA GLI IMMOBILI DI TRAPANI E PROVINCIA